La campagna

La menopausa è una fase molto delicata e transitoria nella vita della donna, durante la quale è sempre più possibile mantenere inalterata la qualità della vita. Le donne, infatti, hanno un’aspettative di vita sempre più alta (oggi pari a 84,6 anni) rispetto agli uomini; ciò significa  momento dell’arrivo della menopausa (tra i 45 e i 55 anni) hanno, quindi, quasi 30 anni di vita attiva di fronte a sé, anche dal posto di vista sessuale. Negli ultimi anni sono, infatti, aumentate le madri ultra 40enni (+ 12% dal 2010), la donna in menopausa ha quindi figli giovani o giovanissimi ed è spesso ancora nel pieno della carriera. Decade quindi il vecchio stereotipo secondo cui menopausa è sinonimo esclusivo di invecchiamento. Eppure, ancora oggi la menopausa è un argomento di cui si parla molto poco nel nostro Paese, e spesso in modo distorto.

 
Per questo nasce la campagna “Menopausa meno… male!” promossa dalla Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia (SIGO) che prevede numerose attività di informazione per aiutare le donne a vivere la menopausa con più consapevolezza e serenità. Un progetto nuovo che prevede la realizzazione di un sito internet dedicato, la distribuzione di opuscoli informativi, sondaggi e survey tra la popolazione e la società scientifica, dibattiti pubblici e un convegno nazionale multidisciplinare sulla salute della donna. La campagna vedrà la collaborazione di diverse società scientifiche come Healthy Foundation, l’associazione senza scopo di lucro, che si pone l’obiettivo della prevenzione delle malattie attraverso stili di vita sani,  e altri enti e associazioni medico-scientifiche  legate alla tutela della salute della donna. 
 
“Siamo orgogliosi di portare avanti questo progetto culturale e scientifico – spiega il prof. Giovanni Scambia, presidente nazionale della SIGO –. Spossatezza, vampate di calore, irritabilità, ma anche alterazioni del metabolismo, disturbi cardiovascolari, osteoporosi e tumori sono alcune delle conseguenze legate al calo degli ormoni femminili (gli estrogeni), che esercitano un effetto protettivo sull’organismo femminile. Questi cambiamenti fisiologici fino a poco tempo fa spaventavano le donne; oggi invece sono controllabili: attraverso la prevenzione primaria (stili di vita sani) e secondaria (screening e diagnosi precoce). La menopausa può essere vissuta in piena serenità. Vogliamo diffondere una nuova cultura della menopausa e della prevenzione e abbattere i falsi miti legati a quest’importante fase delle vita di ogni donna”.
 
Gli obiettivi della campagna sono:
 
1. promuovere a livello nazionale una nuova cultura della menopausa che ponga l’accento sul benessere femminile ed evidenzi l’importanza della prevenzione. In particolare:
- condurre stili di vita corretti (sana alimentazione, attività fisica, lotta al fumo e all’abuso di alcol) per la conservazione di uno stato ottimale di salute e come forma di prevenzione primaria contro le malattie che interessano le donne con il passare degli anni
- l’importanza della prevenzione oncologica attraverso i controlli periodici che consentono diagnosi precoce (mammografie, sangue occulto nelle feci)
- educare le donne a effettuare regolari controlli per la pressione, il tasso di colesterolo e di glucosio nel sangue, fattori ancora molto sottostimati, per prevenire patologie cardiovascolari (infarto e ictus, ipercolesterolemia) e del metabolismo (diabete, obesità)
2. superare i vecchi stereotipi legati a questa fase della vita delle donne.
3. sostenere tutti i camici bianchi che s’interfacciano con le donne, nella loro missione di saper affrontare questi argomenti con la donna, consigliarla e seguirla nel suo cambiamento psico-fisico. 
http://www.healthprose.org/