Attività fisica

Mantenersi attive fin da giovani permette il benessere dell’organismo e ha effetti preventivi. Oltre il 50% delle malattie più diffuse, tumori e disturbi cardiovascolari e metabolici potrebbero infatti essere evitate con l’esercizio e con stili di vita sani.

Anche in menopausa, i vantaggi che derivano dall’attività fisica sono numerosissimi! Innanzitutto, per il sistema cardiocircolatorio: il movimento aumenta, infatti, la richiesta di ossigeno da parte del corpo e rende la circolazione molto più efficiente.
Un cuore in forma riesce a pompare una quantità di sangue maggiore, senza ulteriore sprechi di energia. Inoltre, una qualsiasi attività regolare:
 
contribuisce a mantenere il peso-forma ideale bruciando i grassi
migliora la pressione arteriosa e il tasso di colesterolo del sangue
rallenta l’invecchiamento muscolare e osseo
favorisce la socializzazione, quindi la riduzione degli stati depressione, stress e solitudine
previene i comportamenti a rischio, derivanti dall’uso di tabacco e alcol.
 
Inoltre, svolgendo sport rin modo costante è possibile ridurre:
il rischio di soffrire di ipertensione e disturbi cardiaci del 40%
l’incidenza del diabete di almeno il 50%
la mortalità e il rischio di cancro al seno almeno del 50%
la probabilità di essere colpite di cancro al colon del 60%
la possibilità di sviluppare l'Alzheimer di almeno un terzo.
 
Ecco perché, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, “l’attività fisica rappresenta un indicatore dello stato di salute individuale ed uno strumento terapeutico per ottimizzare la partecipazione della donna, anche in età avanzata, alla vita sociale e produttiva”. 
 
Durante la menopausa e in post-menopausa, è consigliato svolgere attività fisica a basso impatto meccanico per evitare l’insorgenza di lesioni muscolo-scheletriche, ed il carico dovrebbe essere proposto in modo progressivo, in uno spazio temporale di 4-6 settimane. Attualmente si raccomanda anche a chi ha patologie croniche (es. diabete, ipertensione controllata, osteoartrosi, osteoporosi, ecc.) la partecipazione a programmi di attività fisica a seconda delle capacità funzionali individuali e basati su specifici obiettivi.
 
Tra le attività che possono essere svolte regolarmente e che richiedono un impegno moderato:
 
Camminare a passo sostenuto, talvolta in salita o con carico
Nuotare 
Andare in bicicletta, fare jogging, ecc.
Fare giardinaggio
Balli di gruppo e di coppia
Aerobica dolce, stretching, pilates, yoga
 
È inoltre importante:
riscaldarsi 5-10 minuti prima di iniziare un’attività aerobica (camminata sostenuta, corsa, bici);
mantenere l’intensità dell’esercizio per 30-45 minuti;
ridurre gradualmente l’intensità del lavoro e concludere la seduta con esercizi di stretching e rilassamento;
se la riduzione del peso è l’obiettivo principale, è utile praticate attività aerobica  almeno tre volte la settimana;
è importante che l’esercizio sia praticato in maniera regolare e facendo bene attenzione a mantenere l’attività cardiovascolare (la frequenza cardiaca) a livelli submassimali; un’attività di tipo saltuario, ma svolta in maniera intensiva, poche volte al mese, può anche essere dannosa per il cuore. Un cuore allenato nel tempo, invece, oltre ad avere un rischio minore di malattia, è anche più resistente a situazioni di stress psicofisico.
 
A seconda dell’età, è necessario prestare particolare attenzione alla fase di riscaldamento e al periodo di recupero, specialmente in caso di sedute particolarmente impegnative come intensità e durata.
 
L’importante è scegliere lo sport più adatto alle proprie attitudini e condizioni di salute. Per questo, è sempre importante sottoporsi a un’accurata valutazione medica del grado di efficienza dei vari apparati, ed evitare così che lo sport diventi un danno per l’organismo!
 
In particolare è utile consultare il medico se:
 
Si è interessate da ipertensione, o diabete, o si ha una malattia cardiovascolare
Se si è colpite da enfisema, asma, allergie o altri distrubi respiratori
Se sono presenti patologie croniche, dolori articolari o muscolari che limitano i movimenti, la forza muscolare o la resistenza.
http://www.healthprose.org/